Una mamma è per sempre

Una mamma è per sempre

Una mamma è per sempre, proprio così, dal momento in cui sceglie di darti alla luce a quello in cui subisce la scelta di lasciarti sola, trasmettendo un pezzo di se al mondo, e non parlo solo del patrimonio genetico.

Mia madre mi ha regalato il suo sorriso,  ma anche la sua immensa allegria.

Mi ha impresso le medesime rughe d’espressione naso labiali ma, con esse, le sue infinite doti di arrangiamento che fanno, di quei tratti, segni di esultazione, la prova che abbiamo riso tanto, insieme.

Mi ha donato i suoi occhi, ma più di ogni altra cosa un punto di vista in più con cui osservare il mondo.

Infine il suo stesso naso, per fiutare le cose belle.

Belle come le volte spese a parlare sul lettone o a provare vestiti nei camerini, i miei preferiti, fortuna che esistevano sgabelli a sostenere le attese durante la mia indecisione, come il giorno che ho compiuto 18 anni.

Non esistono però panchine che sostengano il peso della sua assenza nella mia vita.

Eppure pochi pensano a quanto la distanza a volte sia più ingombrante della presenza, a quel momento in cui non è tua madre a dirti cosa devi fare ma vai in automatico, facendo quello che avrebbe fatto lei, senza che te lo abbia chiesto (rompendo).

Togliere i piatti dalla tavola, quasi mentre gli altri ancora mangiano, e lavarli immediatamente per sentirsi pervasi da un irrazionale senso di libertà subito dopo averlo fatto.

Comprare i cuissardes e sapere che lei li ha già indossati negli anni 70, di un colore più audace, di te che ti senti avanti.

Prendersi cura di se per il piacere di farlo, senza doverlo dimostrare a nessuno, solo alla fedele estetista che aspetta la chiamata ogni settimana.

Con la propria organizzazione supplire quella altrui e salvare loro il culo.

Non giudicare ma accogliere, consigliare e infine sbottare perché le tue dritte non sono neanche state prese in considerazione.

Ho capito che esistiamo nella misura in cui lasciamo qualcosa di noi agli altri, ed in quella scoperta ho trovato il senso della vita

Una mamma è per sempre, che ci sia o meno, ed io per la sua festa le ho regalato l’eternità.

IMG_6241.jpg

Annunci

14 pensieri su “Una mamma è per sempre

  1. Ricordavo che hai perso tua madre, e quindi ritengo molto coraggiosa da parte tua la scelta di ripercorrere i vostri momenti più belli e condividerli con noi. Non tutti sono capaci di ritornare su qualcosa di così doloroso, e farlo “pubblicamente” poi è ancora più difficile.
    Il tuo post è molto profondo e delicato al di là del fatto che adesso tua madre non ci sia più. Di tutto ciò che hai scritto, la parte che mi è piaciuta di più è quella in cui dici che lei ti ha trasmesso la sua allegria: questo è senza dubbio un grandissimo dono, perché nei momenti di peggiore tristezza e scoramento è proprio questo che ti fa andare avanti, la capacità di restare allegri e mantenere comunque uno spirito positivo. Non perdere mai questa qualità, perché è forse la tua più grande ricchezza.

    1. Di solito parlo poco di me, pur parlando tanto e chi mi conosce lo sa bene. Questa volta però ho scelto di parlare della festa della mamma da una prospettiva diversa: la memoria. Perché anche chi l’ha persa festeggia la propria mamma nel ricordo. Cmq dici bene, l’allegria è il mio pregio migliore e il giorno che non lo sarò più sarà forse quello in cui mi sarò allontanata più da lei. E tu come la festeggi la tua?

      1. Regalandole il suo dolce preferito: lo strudel di mele. L’ho ordinato oggi in una pasticceria, e passo a ritirarlo domattina. I regali mangerecci sono sempre i più indicati: gli oggetti potrebbero risultare inutili o già posseduti da chi li riceve, di cibo invece non se ne ha mai abbastanza! 🙂 A presto! 🙂

  2. Complimenti! Hai scritto un bellissimo articolo e sei stata molto brava a mettere a nudo le tue emozioni e sensazioni, cosa che io non riesco proprio a fare. Una mamma è per sempre, semplicemente vero.

    1. In verità ti dirò: c’è gente che mi conosce da anni e ancora non conosce questa mio grande lato oscuro. La scelta di parlare di lei è nata dalla volontà di raccontare anche chi non c’è più ma esiste sempre nella mente di chi li pensa e li fa rivivere. Grazie per il tuo commento, torna a trovarmi presto…

  3. Bellissime parole,apprezzo tantissimo la tua capacità di mostrare l’Anima attraverso la descrizione di un ricordo prezioso. 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...